Test di lingua italiana per permessi di soggiorno di lungo periodo

Per via telematica le richieste di partecipazione e convocazione

Test d'italianoIl Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del ministero dell’Interno ha messo a punto la procedura informatica che dal 9 dicembre 2010 consente la gestione delle domande per la partecipazione al test di conoscenza della lingua italiana che dovranno sostenere gli stranieri che intendono richiedere il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.

Da quella data il cittadino straniero interessato ad ottenere il permesso CE di lungo periodo deve inoltrare per via telematica alla prefettura della provincia dove ha il domicilio la domanda di svolgimento del test, collegandosi al sito http://testitaliano.interno.it e compilando il modulo di domanda.

IL PROCEDIMENTO IN SINTESI – ESITI DEL TEST

L’istanza presentata on line viene acquisita dal sistema informatico del Ministero dell’interno e trasferita alla prefettura competente. Se la domanda risulta regolare, la prefettura convoca il richiedente entro 60 giorni dall’istanza, sempre per via telematica, indicando giorno, ora e luogo del test. In caso di irregolarità o mancanza di requisiti il sistema genera automaticamente e invia al richiedente una comunicazione con l’indicazione dei requisiti mancanti per consentire la rettifica delle informazioni. Se l’esito del test è negativo, lo straniero può ripetere la prova ed effettuare un’altra richiesta telematica. Se l’esito del test è positivo, lo straniero può presentare alla Questura la domanda di rilascio del permesso di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo.

IL SUPPORTO ALLA PROCEDURA PER L’UTENTE

Il richiedente che compila e inoltra la domanda ha a disposizione un servizio di assistenza (help-desk) che può contattare tramite un indirizzo e-mail indicato nel sito http://testitaliano.interno.it.
Il risultato del test, consultabile da parte del richiedente sul medesimo sito http://testitaliano.interno.it, viene inserito nel sistema a cura della prefettura competente, che lo mette a disposizione attraverso web service alla questura per le verifiche finalizzate al rilascio del permesso di soggiorno di lungo periodo.
Il Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del ministero dell’interno ha messo a disposizione degli utenti una presentazione in power point nella quale l’intera procedura è illustrata in tutte le sue fasi con puntuali richiami normativi, con disponibilità dei fac-simile della domanda on line.

Fonte: http://www.interno.it/mininterno/export/sites/default/it/temi/immigrazione/sottotema001.html

 

pulsante_prevtraduzioni

Annunci